Il mio amico Daniele Cesco Cesconetto racconta sghignazzando di non aver mai fatto un minuto di stretching in vita ma, avendolo anche accompagnato in breve momento del suo viaggio record di 60 maratone su tapis roulant, so di per certo che usa anche lui questo attrezzo di massaggio passivo.
Sto parlando del famoso BlackRoll, un’innovazione nel mondo del massaggio passivo che ha diversi benefici applicabili a qualsiasi età e livello di competizione o agonismo. Lo usano gli sciatori di coppa del mondo quanto chi fa anche sport meno dinamici come il pilates, passando per tutto l’endurance, calcio, basket e chi più ne ha più ne metta.

Questo perchè la pressione localizzata sul sistema miofasciale (l’insieme di muscolo e fascie che lo contengono) porta a innumerevoli benefici, migliorando la circolazione, migliorando elasticità muscolare e la flessibilità conseguente, riduce i tempi di recupero, favorisce lo smaltimento dell’acido lattico, alevia lo stress, e perla delle perle aiuta a contrastare la cellulite.
Bisogna solo dedicare 15 minuti alla zona interessata, lavorando sulla zona in uno dei modi segnalati in questo link.

A proposito dell'autore

Andrea Toso

45 anni store manager, maratoneta e triathleta, testardo atleta.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata