Le protesi della Murr-Ma Amphibious sembrano a tutti gli effetti qualcosa ideato per un film della marvel, destinato ad un supereroe. Non è solo una questione di  design, ma la sua funzione si scosta ben oltre il normale utilizzo a cui siamo abituati.

Protesi anfibia

Sviluppato da Julia Johnson, Thomas Essl, Yuki Machida e Damien Rocca, la protesi Murr-Ma Amphibious si è ispirata dalla pinna dorsale del pesce vela. Secondo Yanko Design, “il flusso d’acqua delle pinne a fianco della dorsale in fibra di carbonio e fuori ai lati, offre a chi lo indossa la spinta necessaria a muoversi agevolmente in acqua.”

A proposito dell'autore

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata