Con la gara di Coppa del Mondo disputata a Miyazaki nel week end scorso si conclude una stagione intensa per Alessandro Fabian. L’atleta azzurro, uscito con i migliori nella prova di nuoto, è rimasto un po’ sorpreso da una fuga in bicicletta di 6 atleti, nella quale si è inserito l’altro azzurro, Gregory Barnaby. “A quel punto non potevo più muovermi – racconta Fabian – insieme a me c’erano gli spagnoli ed il francese Raphael; non potevo riportarli sotto”.

Grazie anche al “controllo” tra i migliori nel gruppo inseguitore, i sei fuggitivi riescono ad arrivare in T2 con un vantaggio superiore al minuto. Il Belga Van Riel, autore anche di una bellissima prova a piedi, ne approfitta per vincere la gara. “Quando siamo scesi dalla bici – spiega Fabian – ho capito che sarebbe stato difficile andare a prendere gli atleti in fuga. Ho quindi chiuso senza forzare più di tanto”.

Fabian conclude così una stagione che lo ha visto più volte protagonista (per lui il titolo assoluto sia si distanza sprint che su distanza olimpica; ma anche uno splendido secondo posto in Coppa del Mondo a Karlovy Vary; e ancora  .. le ottime prestazioni in Super League ed un quarto posto nell’Half Ironman di Pescara ..).

“In questo anno post olimpico – conclude Fabian – ho cercato soprattutto di ritrovare la voglia, le motivazioni e la determinazione per puntare ad un altro quadriennio olimpico. Ho cambiato la guida tecnica e modificato la metodologia di allenamento. Ho sperimentato metodi nuovi e,soprattutto, ho pensato a mettere una base importante che mi permetta di affrontare nel migliore dei modi le prossime stagioni. Ora farò un po’ di meritato riposo, ma mi sento pronto a nuove sfide”.

In foto: Fabian in una recente immagine di Coppa del Mondo

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata