Il runner italiano di padre polacco, Umberto Zubrowka, viene squalificato dal comitato vigilanza armata delle corse su strada per non aver espletato la consueta urinata prima della partenza della maratona.

Umberto che si trovava a Parma assieme alla famiglia ha dichiarato di aver abbondantemente bevuto nei giorni precedenti la manifestazione, ma di non essere riuscito a fare la consueta pisciatina pre-gara.

Il ragazzo è distrutto per la situazione ma presto tornerà ad urinare in maratona.

A proposito dell'autore

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata